Il mare cura ben 16 malattie: lo dice la scienza

Uno dei migliori farmaci esistenti in natura, almeno secondo la ricerca scientifica.

Il mare possiede un’abbondanza di benefici che spesso sottovalutiamo o, meglio, noi non teniamo spesso in considerazione. Ecco che corre a ricordarcelo la Scienza. Basta semplicemente pensare allo iodio, alla salsedine che già possiamo iniziare a dire addio ai medicinali che teniamo nelle nostre case e che, purtroppo, siamo abituati ad assumere quotidianamente.

Secondo la scienza, infatti, parecchi sarebbero i benefici che apporterebbe il mare alla nostra Salute.

Eccoli riassunti qui sotto.

  • Il mare fa bene al cervello, il quale, stando in una zona vicina al mare, rilascia delle sostanze chimiche come la dopamina, la serotonina e l’ossitocina, responsabili della felicità.
  • Migliorerebbe il respiro, perché l’aria della costa contiene una quantità molto elevata di sali minerali, quali il cloruro di sodio, il magnesio, lo iodio, il calcio, il potassio, il bromo e il silicio, tutti provenienti dalle onde che si infrangono a riva e dagli spruzzi d’acqua provocati dal vento: un vero e proprio pieno di aerosol marino!
  • Inoltre, combatterebbe la ritenzione idrica, sempre per la concentrazione di sali minerali, cosa che favorisce, tramite osmosi, l’eliminazione dei liquidi accumulati nei tessuti adiposi.
  • Può aiutare anche a combattere i chili di troppo, perché il sale rappresenta uno stimolo per le terminazioni nervose della pelle, determinando così l’accelerazione del metabolismo e, di conseguenza, è semplice per l’organismo bruciare i grassi più velocemente del normale.
  • Grazie alla pressione dell’acqua, mentre si fa il bagno in mare, la temperatura ed il moto ondoso effettuano un vero e proprio massaggio su tutto il corpo, ragion per cui la circolazione viene riattivata con facilità: si rafforza in questo modo il sistema circolatorio.
  • Un altro beneficio importante scoperto dalla scienza sarebbe il miglioramento del tono muscolare, in quanto il nuoto in generale permette ai muscoli di rilassarsi, sciogliendo le contratture e le articolazioni bloccate, per esempio, da artrite e da artrosi.
  • Ultimo beneficio, ma non per importanza, consiste nel fatto che l’acqua del mare offrirebbe un contributo a intestino e reni, permettendo in questo modo la depurazione di tutto l’organismo.
  • Questi sono i principali benefici che possiamo ottenere andando al mare o, semplicemente, facendo una bella passeggiata in riva.

Passeggiare col cane fa bene alla mente: lo dice la scienza.

Secondo lo studio condotto dai ricercatori dell’University of Western Australia, passeggiare col cane fa bene non solo al cuore, ma migliorerebbe anche il livello psicologico. E’ risaputo che una passeggiata quotidiana faccia bene alla salute. Ciò che fino ad oggi, forse per molti, era ancora poco noto è che camminare con il proprio cane migliori non solo il sistema cardiovascolare, ma apporti anche numerosi benefici alla psiche.

Infatti, aumenta la sicurezza in sé stessi e favorisce le relazioni sociali.  Il cane è sin da sempre il migliore amico e compagno dell’uomo ed ora sarà anche il miglior rimedio per apportare benefici salutari.

Benefici cardiovascolari

Siete pigri e non avete alcuna voglia di alzarvi dal divano? Una passeggiata col vostro cane può essere un ottimo motivo per uscire di casa, non solo per svagare, ma soprattutto per la vostra salute. Perché? La cardiologa Renata Daniele spiega: ” Bastano circa 30 minuti di attività fisica moderata, come una passeggiata, 5 volte alla settimana per tutelare la salute del cuore.

I possessori di cani-aggiunge la cardiologa- superano la cifra. Infatti, rispettano i parametri stabiliti dai protocolli medici sia per il benessere che per la prevenzione delle patologie cardiache. Dunque, il cane diventa un ottimo e vantaggioso rimedio per mantenersi in forma e in salute.

Risultati della ricerca australiana

Secondo i dati dello studio australiano, sono stati coinvolti circa un migliaio di padroni di cani che hanno camminato per 5-6 giorni alla settimana per un totale di 93-110 minuti. In tal modo, dunque, i padroni dei cani hanno ampiamente superato i minuti totali dell’attività fisica che di solito a settimana verrebbe svolta.

Inoltre, secondo il ricercatore Hayley Christian, la passeggiata quotidiana con il cane ha aumentato la sicurezza e l’autostima personale migliorando la capacità dialogica e l’interazione sociale con gli altri e l’ambiente circostante. Pertanto, impegnarsi nella gestione quotidiana del proprio cane non solo apporterebbe benefici all’organismo, ma aiuterebbe anche a sentirsi meglio con il mondo esterno e soprattutto con sé stessi. D’ora in poi, non ci sarà alcun motivo per restare a poltrire, una passeggiata all’aria aperta in compagnia del vostro cane quotidianamente vi aiuterà a star meglio.

 

Fonte:

https://www.supereva.it/passeggiare-col-can-fa-bene-alla-mente-lo-dice-la-scienza-23553