Gatti e cani possono vedere gli spiriti!

Cani e gatti posso percepire frequenza sconosciute agli umani. Un studio condotto alcuni anni fa da biologi della City University di Londra, ha fornito prove per questo differenziale in vista tra le specie.

Cani e gatti possono vedere la luce UV e altri raggi che le retine umane non hanno capacità di vedere.

In precedenza si credeva che tutti i mammiferi avessero occhi simili agli umani, incapaci di vedere raggi UV, ma prove scientifiche suggeriscono che molti mammiferi possono farlo.

Tuttavia, qualcosa in più in questo fenomeno scava nel regno metafisico.

Capita spesso di vedere gatti osservare i muri e miagolare, mettersi sulla difensiva, raspare,saltare a vuoto, inseguire.

Ammettiamolo la cosa è spesso inquietante e accade ovviamente anche non in presenza di raggi UV.

Tu hai esperienze con gatti “sensitivi”?

fonte 

 

Indossi gli occhiali? Sei più intelligente, sano e onesto. Lo dice la scienza

 

Chi porta gli occhiali ha spesso un’aria più intellettuale, da persona seria, affidabile e intelligente. Questo nell’immaginario collettivo avviene praticamente da sempre. Ma ora a dirlo è anche la scienza.

Secondo uno studio fatto dall’Università di Edimburgo, infatti, coloro che hanno geneticamente un “difetto” alla vista sono dotate di un quoziente intellettivo più alto. Ci sarebbe, quindi, una reale correlazione tra occhiali e intelligenza.

Il legame tra occhiali e intelligenza

Il dato emerge da una ricerca fatta su un campione di 300mila tra donne e uomini (giovani, adulti e anziani dai 16 ai 102 anni) del continente europeo. I risultati, pubblicati su Nature Communications, sono stati ottenutistudiando il Dna delle persone che hanno fatto parte del campione e i loro test attitudinali, dimostrando appunto la correlazione tra difetto visivo e maggiore intelligenza.

In pratica coloro che indossano gli occhiali hanno il 30% in più di probabilità di avere un quoziente intellettivo più alto degli altri. Così come di avere una maggiore longevità e meno rischi di ammalarsi di alcune patologie.

Salute e fiducia: il segreto è negli occhi

Certo è che anni passati a studiare, a lavorare o a documentarsi al pc portano di fatto a un calo della vista per l’eccessivo sforzo a cui si sottopongono gli occhi. In questo caso l’uso degli occhiali quindi dipende anche da uno stile di vita e dalle proprie attitudini.

La correlazione va comunque presa con le dovute cautele, il campione è solo europeoinfatti e non coinvolge cittadini di altri paesi. Ma i dati sembrano andare in una sola direzione: le persone più intelligenti mostrano una probabilità maggiore di portare occhiali o lenti a contatto.

Tra l’altro sempre secondo lo studio chi porta gli occhiali vive più a lungo e soffre meno di ipertensione e di altre patologie come infarto, ictus e depressione. La persona con gli occhiali viene percepita come onesta e affidabile. Portare gli occhiali oggi è motivo di orgoglio!

Fonte: www.otticavasari.it